Fermate il mondo… voglio scendere!

di Amedeo Massimo Minisini

Mai come oggi d’attualità questa frase utilizzata da molti, (film, strisce comics, teatro, libri) che rispecchia la situazione politica, culturale e religiosa del nostro Paese .
Mai come oggi assistiamo inermi ad uno stravolgimento delle regole e del buon vivere insegnatoci dai nostri Padri 60 e più anni fa. Ci stanno dicendo che i tempi sono cambiati, che il progresso miete vittime e che inevitabilmente dobbiamo accettare questo stato di fatto. Veder calpestare i nostri valori, cambiare le regole e l’applicazione delle leggi, interpretare la Costituzione italiana anziché come lecito, applicarla nel suo valore reale.
Alcuni giorni fa mi trovavo ospite in casa di amici. Si festeggiava un figlio appena laureato.
C’erano i suoi relatori con signore, i proprietari di casa, ed altri che non conoscevo.
Si parlava d’attualità : la guerra in medio oriente in Ucraina, dei continui sbarchi a Lampedusa, dei morti in mare per i tanti che non riuscivano ad arrivare, delle partenze continue dal nord-Africa e inoltre dei crescenti femminicidi, insomma di tutto. Ma oggi la goccia che ha fatto traboccare il vaso, dicesi MOBBASTA ! Abbiamo superato la soglia di sopportazione.
Alla Concia la responsabilità del progetto per le scuole “Educare alle relazioni”! Il Ministro dell’Istruzione, Giuseppe Valditara, ha nominato la storica attivista LGBTQ, Paola Concia, responsabile del nuovo progetto per le scuole. Paola Concia, Ex membro del Partito Democratico, è conosciuta principalmente per le sue battaglie politiche in favore dei matrimoni omosessuali, adozioni gay, regolamentazione dell’abberrante pratica dell’utero in affitto, educazione al gender nelle scuole e del famigerato e liberticida DDL Zan!
La proposta di nomina di Paola Concia non è solo un affronto ai valori che abbiamo sempre difeso, ma è anche un segnale preoccupante di come le promesse elettorali possano essere messe da parte per interessi che non rispecchiano la volontà del popolo.

A chi interessano i voti di questa parte del Paese. Il Presidente del consiglio dei Ministri, Giorgia Meloni era stato informato ? Aveva Lei autorizzato il ministro Valditara ? Non possiamo permettere che l'educazione dei nostri figli sia influenzata da una visione politica che non solo è profondamente ideologica e pericolosa, ma è soprattutto incompatibile con i valori della maggioranza degli elettori!
Paola Concia dovrebbe avere, secondo le istruzioni, il compito di disegnare il progetto nelle scuole pubbliche di genderizzare, sessualizzare gli studenti e, secondo alcune dichiarazioni fatte in precedenza, estendere il progetto anche alla scuola primaria.
Sembrerebbe che il vice Presiodente del Consiglio dei Ministri, Matteo Salvini, abbia bloccato la nomina. Si trattava, o si tratta se ancora in piedi, di un progetto contrario ad ogni insegnamento culturale e religioso del nostro Paese.
E la Chiesa sta a guardare ?
E la gente, le nuove generazioni, i neo papà sono inermi e stanno a guardare ?
Un gruppo di persone aderenti a PROVITA e FAMIGLIA hanno comunque aperto una raccolta firme: https://www.provitaefamiglia.it/petizione/no-alla-concia-progetto-perle-scuole-educare-alle-relazioniNoi dell’Idea Popolare aderiamo ed abbiamo firmato.

L'ultima follia

Non più "Natale" ma “Festa d'inverno" per includere anche i non cristiani Cancellare la parola 'Natale' in nome dell’uquaglianza etnica.

E' quanto avrebbe deciso Renaud Dehousse, presidente dell'Istituto universitario europeo di Fiesole per ottemperare agli obblighi del 'Piano per l'uquaglianza etnica e razziale dell'Eui. Rinominare dunque la festa eliminando così "il riferimento cristiano"

Ma una cretinata del genere è commentabile?

Altri Articoli

L'Idea Popolare è iscritta al Tribunale di Roma con n.: 11822 del 20 settembre 20/09/2022. Direttore responsabile
Amedeo Massimo Minisini
In redazione
Giangabriele Foschini

Contatti