Riceviamo e pubblichiamo. “I soliti democristiani”

I SOLITI DEMOCRISTIANI

Riceviamo dal segretario del neo partito : Iniziativa popolare Mattia Orioli, una precisazione a seguito del nostro articolo della precedente edizione : “Una diaspora DC che non finirà – I soliti democristiani : fallisce sul nascere *iniziativa popolare*”.

Iniziativa Popolare Iniziativa Popolare prosegue il suo cammino con determinazione e chiarisce alcuni aspetti.

Il nostro movimento prosegue con l’impegno e la volontà di contribuire alla riunificazione dei Popolari Democratici Cristiani.

A tal proposito abbiamo fatto un documento d’intesa programmatica con la DC Cuffaro - Grassi il quale documento mette al centro l’impegno proteso alla ricerca dell’unità dei Popolari Democratici Cristiani.

Pertanto l’accordo è una prima tappa che auspichiamo e sulla quale stiamo già lavorando in contemporanea con altre sigle politiche.

Sigle di nostra stessa e comune ispirazione con cui siamo già in contatto e con le quali auspichiamo la stessa collaborazione proposta con la DC Cuffaro - Grassi che sin da subito si è dimostrata sensibile alla volontà di lavorare verso una riunificazione della nostra comune area politica.

Pertanto non si tratta di entrare ma di collaborare programmaticamente. Abbiamo redatto collegialmente a tal proposito un documento d’intesa programmatica che intendiamo rispettare; allo stesso tempo ovviamente se all’interno del movimento vi fosse qualche componente che successivamente cambiando idea ha ritenuto di non adempiere a tale intesa ne prenderemo atto e ne chiederemo chiarimenti.

Ma allo stato attuale il movimento iniziativa popolare ribadisce l’intesa programmatica con la DC Cuffaro - Grassi e sottolinea e ribadisce che si sta lavorando ad altre intese programmatiche con altre formazioni politiche di stessa matrice, proprio a conferma della volontà e del tentativo di dare un contributo concreto verso la difficile, questo sì, ma non impossibile, speranza di riunificazione della nostra area politica.

Mattia Orioli


Abbiamo riferito quanto nella realtà dei fatti. Iniziativa popolare nasce a Roma nella sala della parrocchia di San Lorenzo in Lucina e nel cammino si conferma sempre a Roma al Seraphicum. Nel percorso però perde già un pezzo quello della componente di Fiori con Rinascita Popolare.

Non passano molti mesi e si stacca dalla coalizione, Domenico Scilipoti Isgrò, ex senatore ex Forza Italia che si stacca e aderisce al partito di Cuffaro, prendendone la tessera.
Anticipa e spiana la strada per un accordo che come dice il segretario di Iniziativa Popolare Orioli, ci si avvicina a Cuffaro ma solo con un documento programmatico.

Non passano molti giorni ed anche il gruppo che fa riferimento al candidato regionale della Basilicata Pasquale Tucciariello, ne prende le distanze.
Insomma da quanto se ne sa, Iniziativa Popolare rimane sola con Tassone e il suo segretario e da Venezia Ettore Bernabei che comunque sottolinea e chiarisce che non aderisce a nessun partito di Cuffaro ma è solo disponibile per un accordo di programma finalizzato alla riunificazione dell’area politica cattolico-popolare.

L’idea Popolare

Altri Articoli

L'Idea Popolare è iscritta al Tribunale di Roma con num: 11822 del 20 settembre 2022. Direttore responsabile Amedeo Massimo Minisini

Contatti